Il Volontariato

Non esisterebbe LA RETE se non esistesse il volontariato. Vale a dire coloro che con passione, con dedizione, con coraggio e con amore dedicano un pò del loro tempo al servizio dei nostri figli. Per noi genitori i volontari rappresentano coloro che ci offrono un "supplemento d'anima", gli esperti in umanità che ci umanizzano con la loro presenza. Non abbiamo mai chiesto a nessuno di loro che cosa lo abbia spinto a camminare al nostro fianco, forse motivazioni di carattere sociale o religioso o personale ma siamo sicuri che all'inizio ognuno di loro non sapesse nè che cosa cercasse nè che cosa potesse offrire. Certo è, che hanno voluto mettere a nostra disposizione le loro energie, il loro tempo, la ricchezza della loro esistenza ed interiorità. Vogliamo solo augurare a tutti i volontari di conservare e coltivare l'attenzione che ci hanno dato perchè è una disciplina che emerge da un cuore educato e si coltiva attraverso l'osservazione degli altri. 

Di conservare e coltivare il calore umano che ci hanno dato perchè attraverso l'espressione del loro volto, dei loro occhi, delle loro mani, dei loro gesti, della loro voce, hanno trasmesso calore, solidarietà, vicinanza e accoglienza. Di conservare e coltivare la comprensione che ci hanno dato perchè hanno avuto la capacità di vedere la vita dalla prospettiva dell'altro, entrando nella sua ottica. Di conservare e coltivare la discrezione che li ha contraddistinti, perchè sono entrati in punta dei piedi senza imporre la loro presenza. Di conservare e coltivare la loro umiltà e interiorità perchè accostandosi ai nostri ragazzi sono stati loro compagni nel cammino e portatori di speranza nel loro cuore. Di conservare e coltivare il rispetto che ci hanno dato perchè, accettando la diversità, hanno avuto la capacità di considerare ogni essere umano innanzitutto come una persona, con la sua dignità e la sua unicità. Di conservare e coltivare la pazienza che ci hanno dato perchè non hanno preteso di camminare con il loro passo, ma si sono adattati a quello dei nostri ragazzi. Di conservare e coltivare la perseveranza, perchè presto o tardi qualcuno potrà imbattersi in situazioni che lo metteranno alla prova. La perseveranza richiederà il loro coraggio, la loro forza, e il loro buonumore: il coraggio per superare le difficoltà, la forza per mantenere fede ai propri impegni e il buonumore perchè, attraverso un sorriso, possono donare ai nostri ragazzi la cosa di cui forse hanno più bisogno: la loro simpatia. E con questa dedica vogliamo testimoniare a tutti che esiste una realtà che va aldilà dell'indifferenza, del rifiuto e della commiserazione. Una realtà educante e formativa, umanizzante e tonificante, come lo sono loro. 

Login Form